Aiga. Associazione Italiana Giovani Avvocati

«AVVOCATI, SOSPENDERE LE ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI» STOP DAL MINISTERO IN ATTESA DEL PRONUNCIAMENTO DEL TAR SULLA LEGITTIMITÀ DEL NUOVO REGOLAMENTO

COMUNICATO STAMPA

Una circolare del dicastero invita i Consigli aposticipare il voto a dopo la sentenza
del tribunale amministrativo, che ha fissato ludienza per il 14 gennaio prossimo

«AVVOCATI, SOSPENDERE LE ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI»
STOP DAL MINISTERO IN ATTESA DEL PRONUNCIAMENTODEL TAR
SULLA LEGITTIMITà DEL NUOVO REGOLAMENTO

Il commento della presidente di AIGA NicolettaGiorgi:«Accolte le nostre istanze.
Meglio votare con regole certe e, speriamo,migliori di quelle attuali»

 

(Roma, 29/12/2014) Posticiparele elezioni dei nuovi Consigli degli Ordini degli Avvocati fino a dopo ilpronunciamento del Tar del Lazio sulla legittimità del nuovo regolamento, impugnato per pretesi profili diillegittimità concernenti le modalità di espressione del voto. èquesta la posizione del Ministero della Giustizia, diffusa nei giorni scorsiattraverso una circolare indirizzata al Consiglio Nazionale Forense e a tutti iConsigli circondariali degli Ordini degli Avvocati (COA).

«IlMinistero della Giustizia ha raccolto le istanze di AIGA ed è intervenuto su quella che sipresenta una questione complessa - spiega la presidente dell’Associazione Italiana GiovaniAvvocati Nicoletta Giorgi -. I Consigli degli Ordini sono infatti chiamati arinnovarsi con regole che confidiamo vengano modificate dal Tar Lazio, difronte al quale sono state impugnate».Il Tar ha fissato l’udienzaper il prossimo 14 gennaio e molti Ordini hanno convocato le elezioni proprioper in quella data o in giorni vicini.

Per questo, AIGA ha sollecitatol'intervento del Ministero per sospendere o rinviare le elezioni in attesa delprovvedimento del Tar: In risposta dalla Direzione Generale del Ministero è arrivata la richiesta diadoperare le cautele necessarie per non frustrare l'esito delle elezioni. «Ora - continua Giorgi - iltestimone passa ai COA, che dovranno mostrare responsabilità nei confronti dei propriiscritti ed evitare che le elezioni indette possano essere inficiate dalsuccessivo provvedimento del TAR. Gli attuali consigli degli Ordini sono già in proroga da un anno a seguitodell'entrata in vigore della legge 247/12: un mese in più non farà di certo una grande differenzasia per chi c'è già sia per chi vorrà esserci. In ogni caso, sarà consentito all'avvocatura divotare con regole certe e speriamo migliori di quelle attuali. L'attualeregolamento infatti impedisce il ricambio generazionale, la dialettica econdanna il genere femminile ad una minoranza costante».

Il nuovo regolamento perl'elezione dei Consigli degli Ordini degli Avvocati (COA), infatti, haintrodotto il voto di lista: una scelta che consente a pochi nomi “eccellenti” forti di piccole ma importantisacche di consenso potranno decidere i nomi dei rappresentanti chiamati asedere nei Consigli. Grazie al nuovo regolamento, spiega la presidente deigiovani avvocati italiani, «pochicandidati forti, avranno il potere, mai stato così certo, di decidere chi sarà componente del nuovo Consiglio alla faccia della liberacompetizione elettorale, del ricambio generazionale, e della dialettica trasoggetti di diversa estrazione».

Luogo:

Organizzatore:

Realizzato con la collaborazione di Aiga

Documentazione allegata

Il presidente

MICHELE VAIRA

iscritto alla Sezione Aiga di Foggia, è stato eletto Presidente nazionale al Congresso di Padova il 25 ottobre 2015.

Scrivi al presidenteScrivi al presidente icona

In EvidenzaIn evidenza

In Evidenza

Archivio »

Convenzione AIGA - ASSITECA Principe PCT Compensi professionali forensi

AIGA - via Tacito 50 - 00193 ROMA Tel: 06.6832427 - Fax: 06.97252204 - mail: info@aiga.it
Partita IVA: 97213330588 - Tutti i Diritti Riservati

Web design by e-project